Visit Blog
Explore Tumblr blogs with no restrictions, modern design and the best experience.
#hangar
adamharkus · 3 days ago
Text
A True Art Lover's Guide to Milan
A True Art Lover’s Guide to Milan
Upon mentioning Milan, the first association for most people is the works of Leonardo da Vinci, in particular, his Last Supper mural in the Santa Maria delle Grazie convent. This is undoubtedly one of the most famous paintings in history and every year, thousands of tourists flock there to see it.  However, this is not all Milan has to offer especially to true art lovers. If you’re planning a…
Tumblr media
View On WordPress
1 note · View note
vivonando · 4 days ago
Photo
Tumblr media
Aviação é assim, as vesez do nada despenca um chuva, veja nas próximas imagens. #aviao #aviação #brasil #aeroporto #avgeek #negocios #crescimento #investimento #aviation #aeronaves #escola #escoladeaviação #noticias #aeroviariosdobrasil #manutencaodeaeronaves #aeronauta #aeronautica #hangar #mecanicodeaeronaves #piloto #pilotodeaviao #comissariodevoo #engenharia #estudantedeengenharia #tecnologia #aviaçãocivil #aviaçãocomercial (em Aeroporto Internacional de Porto Seguro, BA) https://www.instagram.com/p/CP9KV5VNSTi/?utm_medium=tumblr
0 notes
58book · 7 days ago
Text
CHEN ZHEN: “SHORT-CIRCUITS” (parte prima)
Quando si scosta le tenda d'ingresso dell'Hangar Pirelli Bicocca di Milano, si sa già che si va incontro ad un'esperienza estetica non comune. Rudi Fuchs scrisse che l'arte contemporanea è spesso inscindibile dai luoghi dove è esposta e che spesso il museo, la galleria o lo spazio espositivo, vanno a fare parte dell'opera stessa. Non che sia rilevante, ma la penso allo stesso modo, anche se forse questo concetto potrebbe valere per l'arte tout court, ma qui il discorso si allargherebbe troppo. Benché in "Short-circuit" non ci siano opere site-specific (ricordiamo che Chen Zhen è scomparso nel 2000), è evidente che opere di tale inquieta solennità debbano essere viste in contesti adeguati. E anche questa volta, appena scostata la tenda che separa lo "shed" dalla navata centrale centrale dell'Hangar, la fascinazione è totale. Ci accoglie "Jue Chang Dancing Body-Drumming Moind (The last song), una monumentale installazione composta da sgabelli e sedie di legno assemblati fino a formare una sorta di gigantesco strumento musicale; ricordiamo che le “sedute” delle sedie sono di pelle animale e possono essere percosse da un performer. L’opera è il risultato compiuto della visione artistica di Zhen e del suo concetto di “transesperienze”. L’arte non è meramente una vuota esperienza estetica, ma una operazione relazionale dovuta, in particolare, allo spostamento da un contesto di vita ad un altro, raccontata ed esperita attraverso l’oggettualizzazione di una esperienza archetipica. Il ventre della balena dell’Hangar serba oggetti di rara bellezza, elaborati da un artista che sembra saper trasformare il vissuto della terra natale in un paradigma della contemporaneità (stavo per dire del post-post moderno). Ecco gli enigmatici letti de “La Voie du sommeil” che il sonno potrebbero anche toglierlo, anziché proteggerlo. Si tratta di letti-forno della tradizione della Cina settentrionale. Un luogo di meditazione che simboleggia anche le tre fasi del taoismo, la mutazione della materia, l’importanza del credo e il potere salvifico della memoria. (Continua)
Tumblr media
Tumblr media
1 note · View note
58book · 7 days ago
Text
CHEN ZHEN: “SHORT CIRCUITS” (parte seconda)
(Segue) Difficile indugiare su un’opera e trascurare le altre, ma se una scelta mi tocca operare, dopo i tre incantevoli letti, mi dirigerei convinto verso “Nightly Imprecation”, composto da tre parti: la prima é un letto tradizionale cinese con baldacchino sotto cui volteggiano sfere di polistirolo numerate e mosse da un ventilatore,la parte centrale é costituita da una piramide rovesciata formata da vasi da notte cinesi e la terza parte é formata da un letto coperto da un drappo giallo e costellato da aguzzi aculei. Una complessità simbolica che se non rimanda al grande vetro duchampiano poco ci manca. La “macchina” produce un suono, uno sciacquio che rimanda al rito della pulitura dei vasi fortemente radicata nella memoria dell’infanzia dell’artista. Il rimando ad una ciclicità del tempo, con le attività diurne razionali e feriali e quelle notturne meditative ed oniriche. Un concetto semplice espresso apparentemente con il massimo grado di complessità, che dà ragione alla apodittica definizione di artista che diede il caustico Karl Kraus: “Artista è colui che sa fare della soluzione un enigma”. E in fondo siamo qui per questo. “Daily Incantation” è un’opera privatissima che scaturisce dalla memoria dell’artista. Anch’essa formata da orinali tradizionali disposti a semicerchio e da una sfera centrale di ferro riempita da scarti elettronici, fili, cavi. Si tratta di reperti mnestici dell’infanzia dell’artista, come il lavacro degli orinali è un gesto di una quotidianità perduta che l’artista rimemora insieme alla lettura del libretto rosso di Mao e che va a costituire l’essenza stessa della “rivoluzione culturale”, da lui vissuta attraverso questa splendida “madeleine”. È arduo operare una scelta sulle opere da commentare, tanti e tali sono gli stimoli sensoriali ed intellettuali che procurano. Ma se infine una scelta va fatta, passerei senza dubbio a “The Voice of Migrators” del 1995, un globo costituito da indumenti intrecciati tra loro con alcuni crateri-altoparlanti da cui fuoriescono registrazioni di voce di migranti che ora vivono in Francia. Opera dal significato trasparente ed esplicito, ma di grande impatto pur nella sua estrema semplicità semantica. Ma è davanti alla “Purification Room” che l’epifania della visita si compie. Una stanza dove tutti gli oggetti di uso quotidiano sono ricoperti da una argilla monocroma grigia, una sorta di istantanea sugli oggetti del mondo così come sono in questo istante da post-eruzione, in una Pompei della contemporaneità. Un atto di “purificazione” dell’esistente, attraverso una fissazione della realtà che sembra in attesa di una nuova “germinale” rinascita. Opera del 1994 anno della scomparsa dell’artista. Sono ancora molte e dense di significato le opere che andrebbero commentate in questa poderosa esposizione, come l'incredibile "Six Roots Enfance", una incrostazione di soldatini di plastica sullo scafo di una barca, metafora delle "incrostazioni" della memoria a cui il titolo allude, cioè le sei capacità sensoriali del corpo umano secondo il buddismo (vista, udito, olfatto, gusto, tatto e conoscenza). Occorre ora concentrarsi sull'ultima opera di questo viaggio delle meraviglie e cioè sul giardino meditativo intitolato "Jardin-Lavoir", ovvero undici letti-bacini, con un impianto idraulico che fa gocciolare l'acqua su utensili della vita quotidiana in essi contenuti: vecchi televisori, giocattoli, vestiti usati, una materializzazione dell'esistenza e dell'esistito che necessita di una abluzione purificatoria. Grande mostra per un profondissimo artista.
Tumblr media
0 notes
techquilaofficial · 8 days ago
Text
2K Games E3 2021 Announcements Leaked - New Borderlands, XCOM Spinoff and More Revealed
2K Games E3 2021 Announcements Leaked - New Borderlands, XCOM Spinoff and More Revealed #E32021 #XCOM #Borderlands #Wonderlands
Some exciting new details have emerged regarding the 2K Games’ E3 2021 showcase. With rumours and leaks abound, we recommend not reading further in the interest of staying away from spoilers. Verified by prominent games journalist Jason Schreier, a poster on Reddit seems to have an in on the inner happenings of the company. Borderlands Spinoff Wonderlands Incoming According to the leak, and…
Tumblr media
View On WordPress
1 note · View note
the-chavoi-legacy · 9 days ago
Text
there’s really only thing i care about in this game and it’s getting a legacy level high enough to unlock priority transport for my ship
10 notes · View notes
reportcrux · 11 days ago
Link
Aircraft Hangar Market is estimated to grow from USD XX Billion in 2019 to reach USD XX Billion by 2027, at a CAGR of 3.4% during the forecast period from 2020-2027.
0 notes
dudunt · 11 days ago
Text
Art Street
I used acrylic paint and dyes, a little dedication and inspiration for this work. It’s a wall of a carrier’s auto repair shop, I paid half of the material and was helped with the other part. Thanks. Utilizei tinta acrílica e corantes, um pouco de dedicação e inspiração para esse trabalho. É uma parede de uma oficina mecânica de uma transportadora, paguei metade do material e fui auxiliado com a…
Tumblr media
View On WordPress
1 note · View note
epackpeb · 11 days ago
Link
EPACK PEB is a leading manufacturer company of Aircraft Hangars in India.
Prefabricated aircraft hangars are the best option when it comes to protection of your precious investment.
EPACK’s specially trained professional team knows what you need and how long you’ll last with prefab structures.
0 notes
vivonando · 14 days ago
Video
Os vidros dos parabrisas das aeronaves pressurizadas são eletricamente aquecidos por minúsculos filamentos condutores. É raro mas esses filamentos podem ficar superaquecidos e trincar o vidro. Como redundância, tem 2 camadas de vidro: externa e interna. O vídeo demonstra bem a situação. _______________________ #aviation #aviatonlovers #aviacaomilitar #aviao #avião #aeronaves #hangar #aeroportoonline #aeroporto #tecnologia #escoladeaviacao #escoladeaviação #escola #estudantedeengenha #engenharia #piloto #pilotodeaviao #aeronautica #aeronautics #avgeektr #avgeek #brasil #curiosidades💡 #aeronauta #aeroviariosdobrasil #noticia #mecanicodeaeronaves #manutencaodeaeronaves #boeing #embraer (em Brasil (País)) https://www.instagram.com/p/CPljh1Vll1e/?utm_medium=tumblr
0 notes
ravenkult · 15 days ago
Photo
Tumblr media
Plane Hangar - UE4 Environment by Clément Moreau https://www.artstation.com/artwork/J90e1Z
11 notes · View notes
clockworkparadise · 15 days ago
fr iewidn or fiernkigt which o ners v better
Ngl op i like my fs/oc ship more (bcuz bias but also i don't rely ship the others lmao) but like FireKnight is cool. Knigth realizes he's a monsterfucker.png
2 notes · View notes
clockworkparadise · 16 days ago
yoiuve ehard o f angle cooke. get read yfor, frie sprite ckooie
FRIE SPRITE CKOOIE AO TRUE
3 notes · View notes
clockworkparadise · 17 days ago
angle cookey
im not quite sure what this means but yes,
1 note · View note
anatomy-lesson · a month ago
Photo
Tumblr media
“A Détroit, la plus grande exposition d’avions,” La Presse. April 21, 1931. Page 14. --- Detroit, la ville des automobiles, es depuis quelques temps la ville des avions également. car l'exposition d'aviation qui s'y tient présentement serait la plus grande qu’on ait vue. Cette photo prise du haut d'un hangar montre un alignement d'avions de chasse de l'armée américaine
0 notes